Stampa Pagina

l’esperienza di Taranto

N o n   è   p i ù   s e g r e t o   o r m a i : dall’agricoltura, all’olio ai mattoni ai tessuti fino ai carburanti, la canapa è una pianta dalle grandi potenzialità che rigenera ambiente ed economia. Vediamo perché.

Può essere utilizzata in agricoltura per rendere sempre ottimale per le colture successive e per eliminare il problema delle erbacce senza l’uso di veleni.
Può essere utilizzata per produrre vestiti, per produrre olio alimentare, per produrre energia. In particolare, nella produzione di carburanti, la materia secca della Canapa può essere trasformata in carbonella, metanolo, metano o benzina. Il processo per fare tutto ciò si chiama “distillazione frazionata” o “pirolisi”.

Può essere utilizzata in edilizia in combinazione con la calce per i tamponamenti e gli intonaci degli edifici: ha grandissime capacità di isolamento termico e acustico. Inoltre è biologico, a differenza del cemento e del quarzo e di altri prodotti chimici. Attraverso la combinazione del legno/fibra di canapa con una resina si possono ottenere pannelli di diverso spessore e densità utilizzabili nel settore dell’edilizia, l’arredamento, il design.

La canapa è un’ottima materia prima per produrre carta biologica.
E’ apprezzatissima anche in campo medicale. Per produrre canapa occorre procedere con grandi piantumazioni.

La coltivazione della canapa è semplice e consente di mantenere il terreno in condizioni ideali per le coltura in quanto lo rende particolarmente soffice grazie al lavoro prodotto dalle sue radici.

La coltivazione della canapa determina un grandissimo beneficio per l’ambiente in quanto consente di effettuare il lavoro di un’enorme numero di alberi.

Per questo si pensa di poter convertire i terreni intorno all’Ilva di Taranto per disinquinarli ma anche per rendere l’aria più respirabile. Piantare la canapa nei terreni pieni di diossina in un raggio di 20 km dall’Ilva significa creare una vera e propria cinta verde intorno all’Ilva in grado di abbattere notevolmente diossina e Co2.

Made in Taranto ® e CNA Taranto sono in contatto con C.A.N.A.P.A., un gruppo di lavoro con sede nella provincia di Bari che da tempo lavora per migliorare la conoscenza della canapa e delle sue proprietà nei vari settori. C.A.N.A.P.A. ha anche creato una rete tra produttori nel settore edilizio finalizzata alla realizzazione di edifici eco-sostenibili.

Fonte: alcentroditaranto.it

Permalink link a questo articolo: http://www.onairmagazine.it/onair/la-pianta/lesperienza-di-taranto/