Stampa Pagina

botanica & desiderio

S c e g l i e r e   e   c o l t i v a r e   l e   p i a n t e  che sono più utili può sembrare solo uno dei modi in cui gli uomini intervengono sulla natura.

Ma proviamo a ribaltare la prospettiva: e se fossero state le piante a scegliere l’uomo, facendo leva sulle sue esigenze e adattandosi a esse? Lo hanno “addomesticato”, si sono garantite la sua alleanza, hanno approfittato del suo interesse a riprodurle. Michael Pollan ne ha scelte quattro emblematiche - la mela, il tulipano, la cannabis, la patata – legate intimamente ai desideri umani : dolcezza, bellezza, ebbrezza e controllo.

“La botanica del desiderio” ripercorre la storia politica, sociale, economica e naturale del nostro pianeta dal punto di vista di questi organismi, dimostrando, con ironia e immediatezza, che quella tra noi e loro è una relazione reciproca. (da www.macrolibrarsi.it)


 

Permalink link a questo articolo: http://www.onairmagazine.it/onair/botanica-desiderio/

botanica-del-desiderio

michael pollan

“Sono io a piantare quella Pianta o è quella Pianta a decidere che io la pianti…?” I primi semi di questo libro sono stati piantati nel mio giardino, mentre stavo seminando davvero. Interrare semi è un’attività piacevole, poco ripetitiva e di non eccessivo impegno, che lascia una quantità di spazio ad altri pensieri. In quel …

Vedi pagina »

UNOSGUARDOLTREILVELO

uno sguardo oltre il velo

C’è un fenomeno in Psicologia della Percezione, per cui l’esposizione graduale, prolungata e continuata, ad uno stimolo di qualsiasi natura, rende alla fine quello stimolo invisibile. “La Mafia è una Montagna di Merda” diceva Peppino Impastato, e intendeva rimandare non solo a quello che in effetti la Mafia è, ma anche al fatto che nessuno dei …

Vedi pagina »